domenica 30 aprile 2017

CULTURA DA CANI

Image
Image
CULTURA DA CANI con la collaborazione del Centro Cinofilo Europeo asd-aps
Image
Image
Una giornata di “emozioni outdoor” con Aldo La Spina e gli educatori del Centro Cinofilo Europeo
sguinzagliati nel verde della Valcuvia

GIOCHI EDUCATIVI E APPRENDIMENTO EMOZIONALE CON IL TUO CANE NEI PRATI E LUNGO I SENTIERI
Domenica 21 maggio 2017 ad Azzio (Varese) *
Dalle 10 alle 18,30
*La giornata si svolgerà anche con condizioni di tempo variabile.

Una giornata all’insegna della pratica dell’Apprendimento emozionale, il metodo di Aldo La Spina per entrare in una relazione profonda ed equilibrata con il tuo cane. Scopriremo il modo per giocare insieme e comunicare al meglio con il cane in un bellissimo angolo di natura a due passi da Milano.
Durante tutta la giornata Aldo La Spina e gli educatori del Centro Cinofilo Europeo introdurranno esercizi e giochi del metodo di Apprendimento emozionale e saranno a disposizione per informazioni e chiarimenti.
 
ULTIMI POSTI DISPONIBILI PER BINOMIO CANE-PROPRIETARIO  ! 
 
Per informazioni e iscrizioni: culturadacani@gmail.com
3484825861
                        ECCO GLI ULTIMI LIBRI DI ALDO LA SPINA 
Image

martedì 4 aprile 2017

Torsione dello stomaco nei cani: ecco che cosa fare

Una patologia seria che può portare alla morte del cane

Risultano più comunemente colpiti i cani di taglia grande e gigante con torace lungo e profondo, come Alani, Pastori tedeschi, San Bernardo




La Sindrome da dilatazione – torsione gastrica (Gvd) è una delle patologie tra le più pericolose (in termini di tempo) che può colpire il nostro compagno di vita a 4zampe e che è importante saper riconoscere con tempestività i sintomi prima che possa essere troppo tardi.

Con il termine dilatazione gastrica si intende un eccessivo aumento delle dimensioni dello stomaco. La torsione invece, consiste nella rotazione dello stomaco attorno al proprio asse e può esse preceduta o seguita dalla dilatazione. Le due patologie vengono comunemente denominate “sindrome della dilatazione-torsione gastrica (Gdv)”. Se la rotazione è minore di 180° si parla di “torsione”, si può risolvere spontaneamente mentre se è maggiore di 180° si parla di “volvolo” che causa occlusione.
Risultano più comunemente colpiti i cani di taglia grande e gigante con torace lungo e profondo, come Alani, Pastori tedeschi, San Bernardo,Setter, Terranova,Boxer, Dobermann, Labrador e Golden Retrieveretc. ma la torsione può presentarsi anche in cani di altre razze.
Il più importante fattore di rischio è la conformazione fisica: torace stretto e profondo, al quale è associato ad un aumento delle probabilità di insorgenza della condizione. Altri fattori sono: l’avanzare dell’età (in relazione alla lassità dei legamenti che sostengono lo stomaco), predisposizione genetica, velocità nel consumo del cibo (in relazione al volume di aria ingerita), attività fisica a seguito del pasto.
I sintomi in ordine di crescente gravità sono:
addome gonfio e disteso (dilatazione progressivamente maggiore)
stato di irrequietezza o ansia con tachipnea e dispnea (es. respiro affannoso e ansimante)
eccesso di salivazione
gemiti e vocalizzazioni
conati di vomito non produttivi
mucose pallide (es. gengive bianche/grigie/blu )
incapacità di sollevarsi
frequenza respiratoria elevata con polso debole
stato di shock
Cosa possiamo fare? Chiamiamo immediatamente il medico veterinario o portiamo il nostro cane presso la più vicina clinica veterinaria nel più breve tempo possibile. A questo punto a seconda dello stato di gravità della situazione possono essere effettuate due diverse manovre: se ancora in fase iniziale si può tentare di inserire attraverso l’esofago una sonda gastrica da far arrivare fino allo stomaco per far fuoriuscire il gas accumulato, altrimenti si dovrà  intervenire chirurgicamente con la laparotomia (riposizionamento dello stomaco) e la gastropessi(fissazione dello stomaco alla parete addominale).
Prevenire è meglio che curare, lo sappiamo bene, per cui facciamo attenzione a ciò che fa il nostro compagno di vita a 4 zampe e se è uno dei cani a potenziale rischio di torsione ecco alcune buone regole da seguire per ridurre i rischi:
scegliere un alimento molto digeribile: l’alimentazione è un fattore importante da non sottovalutare. Personalmente consiglio la Barf (alimentazione naturale a crudo) ma se comprate le crocchette che siano di grosse dimensioni, per rallentarne la velocità d’ ingestione;
nelle ore precedenti al pasto e nelle ore successive, evitare che il cane faccia eccessiva attività fisica, che si ecciti o si stressi, evitare giochi movimentati con posizioni innaturali, capriole ecc.;
se si hanno più cani, alimentarli singolarmente in modo da evitare la competizione per il cibo e la conseguente maggior voracità.
Dottoressa Marzia Massocco

martedì 7 marzo 2017

LE VOSTRE SEGNALAZIONI

Da tempo mettiamo il nostro spazio web a disposizione di proprietari di cani e di gatti che vogliano segnalare notizie di interesse generale sia positive che negative, se volete farlo anche voi, scriveteci.

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO
DA :

Maria Alessandra Piras

Vorrei segnalare un allevamento che si definisce amatoriale a Ceccano in cui ho acquistato un cocker spaniel al prezzo di 400 euro.
L'allevamento non rilascia
Fattura o ricevuta ma sopratutto al mio cucciolo preso in quell'allevamento è  diagnosticata una displasia bilaterale congenita all'anca con artrite in forma grave.
Sarebbe giusto che venisse controllato e non si facessero più nascere esemplari malati.


Recapiti
Allevamento Cocker Lino
Ceccano (FR)
Telefono: 348-06.16.754
cockerlino@hotmail

La segnalazione è molto chiara, la sinora Piras ha dato le debite autorizzazioni per la pubblicazione, ci auguriamo che chi di competenza intervenga prontamente per un controllo.

lunedì 20 febbraio 2017

CULTURA DA CANI. CALMARE IL CANE

Image
Image
CULTURA DA CANI con la collaborazione del Centro Cinofilo Europeo asd-aps
  CALMARE IL CANE
Una giornata dedicata alla calma: per
entrare in relazione, condividere le emozioni
ed ottenere la tranquillità con il nostro
amico a quattro zampe.
Domenica 2 aprile 2017 presso il “Mast” di Rho. 
Image
Con ALDO LA SPINA, Educatore e Specialista Rieducazione APNEC, Direttore
Centro di Formazione Pet Format Net, Addestratore Cani allerta medica e
ricerca oncologica, autore di “Come calmare il cane”
E con STEFANO FUSI, giornalista pubblicista, consulente di comunicazione,
autore e divulgatore di ecologia e terapie naturali.
 
Una giornata all’insegna della calma, Aldo La Spina, autore del libro “Come calmare il
cane”, offrirà spunti di riflessione, presenterà indicazioni pratiche e soluzioni operative
valide nella maggior parte dei casi.
L’approccio utilizzato è messo a punto in anni di
studio e di esperienza, ci saranno esercizi di simulazione (per mettersi nei peli del cane
ed immedesimarsi in lui) e pratiche utili a trasmettergli chiari messaggi fondati su
emozioni positive.

Per informazioni ed iscrizioni contattateci !!!!
                        ECCO GLI ULTIMI LIBRI DI ALDO LA SPINA 
Image

sabato 11 febbraio 2017

In arrivo la mutua per i nostri cani e gatti

Di una mutua per cani e gatti si sentiva il bisogno da molto tempo, infatti l'argomento è stato spesso portato alla ribalta dai padroni di animali che lamentavano l'eccessivo costo delle prestazioni veterinarie per i loro pet. La questione è dunque della massima importanza visto che gli interventi più comuni di chirurgia veterinaria superano quasi sempre i 500 Euro e a tariffa cambia in base alla taglia dell'animale.
Molte famiglie si sono trovate in grave difficoltà nell'affrontare le spese mediche dei loro animali malati e hanno dovuto fare delle scelte difficili e dolorose come, ad esempio, non curare la patologia del cane e sperare che non il povero animale non abbia a soffrire. Il fatto che dal mese di marzo sia attiva la #Mias (mutua per gli animali) aiuta a risolvere una buona parte del problema. Naturalmente occorrerà verificare con attenzione quali prestazioni siano comprese nei 120 Euro/annuo che l'iscrizione alla mutua comporta.

Quindici milioni di cani e gatti in famiglia

Ciò che per ora è noto è il fatto che i proprietari di cani che sono esenti dal ticket sanitario potranno godere di uno sconto del 50% sul costo della polizza Mias e che l'assistenza che la polizza fornisce comprende cure dalla nascita del cane alla morte, compresa la cremazione eseguita in modo etico. Claudio Andrea La Rosa, presidente della Mias ha fatto sapere che gli animali presenti nelle case degli italiani sono circa 15 milioni e che le famiglie che quindi potrebbero essere interessate alla mutua, sono il 55% delle famiglie del nostro Paese.

martedì 11 ottobre 2016

Nuova terribile fatwa dell'ISIS: sterminate tutti i gatti


L'editto vieta la presenza di gatti nelle case islamiche e ne vieta anche l'allevamento.







Un nuovo terribile editto è stato emesso dal comitato centrale dello Stato Islamico del gruppo terroristico #Isis, e risulta essere nella piena tradizione violenta e crudele che caratterizza ogni sua azione. La fatwa fa divieto assoluto di ospitare gatti in tutte le case dello Stato e da il via ad uno sterminio di massa dei poveri felini a partire dalla città di Mosul. 
I musulmani residenti hanno avuto indicazioni precise da parte del califfato: il divieto assoluto di non opporsi alla ricerca degli animali da parte dei militari che hanno il compito di passare casa per casa  con l'ordine tassativo di catturare i gatti e di ucciderli.

Una crudeltà inutile

Il motivo di tanta inusitata crudeltà sta scritto nell'editto: i gatti sarebbero animali che contrasterebbero le credenze Jihadiste e ostacolerebbero con la loro presenza la loro ideologia. Oltre alla requisizione di tutti i gatti domestici, l'Isis ha proibito l'allevamento e la cura per questo tipo di felino in ogni città e luogo del califfato.

venerdì 16 settembre 2016

Scacciamoli, ecco la proposta di legge

CACCIA
Scacciamoli, ecco la proposta di legge
A settembre è ripartita la caccia. E’ ripartito il massacro di animali. Presentata da Radicali Italiani la proposta di legge “Scacciamoli” per intervenire su sicurezza, ambiente e rispetto del diritto europeo. Gaia Animali & Ambiente è tra le associazioni aderenti e che la promuovono. Controlli sul tasso alcolemico dei cacciatori, divieto di ingresso nelle proprietà private, messa al bando delle munizioni al piombo, divieto di caccia con la nebbia e nelle aree protette di interesse comunitario, raddoppio delle distanze minime di sicurezza da case e strade. Sono questi i principali contenuti della proposta di legge.
Leggi l'articolo