giovedì 26 maggio 2016

A Milano un cimitero per gli animali

Li amiamo infinitamente, non vorremmo mai separarci da loro, ma purtroppo anche i nostri amici (cani o gatti che siano) sono soggetti alla crudele legge della natura, così dopo essere stati i nostri compagni di vita per molti anni, ci lasciano per sempre.
Quello che proviamo quando i nostri amici se ne vanno è un dolore immenso, un dolore che chi non ha mai avuto animali in famiglia, non può nemmeno immaginare.
Ci sentiamo improvvisamente soli, non sappiamo se i nostri amici abbiano una sorta di paradiso dove andare e se anche loro si sentano perduti tanto quanto lo siamo noi.
La verità è che ci manca un luogo dove poter ritrovare il nostro piccolo amico, dove mettere una sua foto e potergli ancora parlare.

Un cimitero solo per loro


Finalmente qualcuno ci è venuto incontro con una iniziativa di grande sensibilità e civiltà: a Milano, nel settembre del 2015 è stato realizzato un progetto bellissimo, un cimitero per animali chiamato “Il fido custode”.
Si tratta del primo cimitero per animali da affezione di Milano ed è stato creato nel Parco Sud Milano, tra il Parco di Trenno e il Bosco in Città su un'area di 50.000 mq, di cui per ora ne sono recintati solo 5000. In quest'area trovano posto piccole lapidi con le foto degli amici che ci hanno lasciato e tante parole d'amore e di riconoscenza a loro dedicate.
Il cimitero è ancora in via di completamento ed è accessibile ai proprietari degli animali dalle 10 alle 13 di ogni sabato e domenica, ma con l'andare del tempo è prevista una apertura continuata che consenta di essere vicini ai nostri amici animali ogni volta che se ne sente la necessità.

Possibile anche la cremazione

Recentemente “Il fido custode” ha provveduto anche ad attivare un servizio di cremazione con il riaffido delle ceneri, in modo da venire incontro a chi preferisce tenere la piccola urna dell'animale in casa.
Inutile dire che questa iniziativa, sostenuta anche dal Comune di Milano e dalla Asl, ha incontrato immediatamente il favore di molti proprietari di animali: sono infatti 200 le piccole lapidi ospitate nel cimitero. I costi sono molto contenuti: per una sepoltura si parte da 230 euro e per la cremazione 250 euro.
Visitando questo luogo di assoluta tranquillità, si percepisce quanto sia importante il ruolo degli animali nella vita di ognuno di noi e quanto rispetto e amore meritino queste creature che riempiono la nostra esistenza di amore puro e incondizionato.
Trovate “Il Fido Custode” Cimitero per animali d'affezione anche su FB.

ATTENZIONE: SE SFORTUNATAMENTE DOVRESTE AVER NECESSITA' DI DARE UNA SEPOLTURA AL VOSTRO AMICO CHE VI HA LASCIATO, RICORDATE CHE GRAZIE AD UNA CONVENZIONE CON IL FIDO CUSTODE, APR-ITALIA.ORG VI FARA' AVERE UN BUONO SCONTO, IL BONO SARA' NOMINATIVO E RILASCIATO DA NOI SU VOSTRA RICHIESTA, SCRIVETECI

lunedì 21 marzo 2016

BABESIOSI: ALLARME IN INGHILTERRA PER I CANI

La babesiosi è sbarcata nel Regno Unito dal continente americano dove è presente endemicamente: la sua diffusione e la sua pericolosità destano molta preoccupazione tra i veterinari inglesi.
L'allarme per una possibile epidemia di babesiosi è stato diramato, in questi giorni, visto l'esito, quasi sempre mortale, della malattia per i cani che la contraggono. 
In alcune contee inglesi ad est di Londra, sono stati infatti riscontrati alcuni casi di babesiosi con esito mortale per due cani dopo grandi sofferenze.

Le cause della malattia

La babesiosi, conosciuta anche come piroplasmosi,  è causata da un parassita monocellulare trasmesso dalle zecche, insetti che, proprio in questo periodo, cominciano ad infestare i prati e le aree verdi.
Alcuni comuni inglesi hanno provveduto a disegnare una mappa dei luoghi vietati ai cani perchè infestati dalle zecche e lo hanno fatto in notevole anticipo sul calendario primaverile. Solitamente la profilassi contro le zecche viene iniziata ad aprile e si protrae fino ad ottobre. 

Come si manifesta la babesiosi

La babesiosi, può manifestarsi in formi lievi e acute; nelle forma più grave, provoca negli animali infettati una fortissima anemia con febbre alta e ittero. In questa forma l'esito è, purtroppo, letale.

mercoledì 3 febbraio 2016

CHI HA RIDOTTO PALLA IN QUESTO STATO

Palla, vittima di una crudeltà terribile, sta meglio e su FB è già popolarissima.



La storia di Palla, una giovane Pitbull, la cui razza inizialmente non era stata identificata a causa delle sue fattezze, è una di quelle vicende che strappano il cuore. La piccola è stata ritrovata in Sardegna mentre cercava disperatamente di mangiare un po' di mangime per i polli. Per lei era difficile anche questo, perché aveva il collo stretto in un laccio di nylon, così stretto da aver superato lo strato di pelle ed averla quasi decapitata.

Il permanere in questo stato per diverso tempo ha prodotto nella piccola cagnolina una ipertrofia della testa, facendola diventare enorme rispetto al suo corpo magrissimo a causa della denutrizione

                        

I suoi salvatori

I veterinari della Clinica Duemari di Oristano, in Sardegna, hanno recuperato Palla e l'hanno presa in cura; il nome glielo hanno dato proprio loro guardando la sua testa. I medici le hanno prestato le prime cure, provvedendo a toglierle il laccio di nylon che era penetrato profondamente nel collo e impediva il normale flusso del sangue, con il conseguente rigonfiamento della testa e del muso.

Nessuno sa di più sulla piccola Palla: per lei, la buona notizia è che ora è molto amata. Il centro veterinario ha postato su Facebook alcuni filmati per mostrare ai suoi numerosissimi fans i miglioramenti che si registrano giorno per giorno.

mercoledì 13 gennaio 2016

ESPOSIZIONI CANINE, COME PARTECIPARE AL MEGLIO

MILANO, CANI FANTASTICI ALLA 50° ESPOSIZIONE INTERNAZIONALE CANINA

Sono arrivati da tutto il mondo per mettersi in mostra, sono cani bellissimi ma anche meravigliosamente generosi.

2016 International dog show Amor di Schnauzer YOYO
PUBBLICITÀ
Si sono iscritti in quattromila per far sfilare i propri cani alla Esposizione Internazionale di Milano, alle loro spalle un colossale indotto che chi possiede un cane, non può nemmeno lontanamente immaginare. Sono 300 le razze che hanno sfilato con handler e proprietari: Bassotti, Schnauzer, Pastori Tedeschi, Labrador, Terranova, ma anche il Pharaon Hound "Cane dei Faraoni" e il bellissimo Saluki, il cane del deserto, solo per citarne alcuni.
Le passerelle delle diverse razze sono state seguite da bellissime dimostrazioni di abilità come il FlyBall e il DiskDog e infine dall'esibizione, applauditissima, dei cani della Guardia di Finanza e dei cani che assistono i malati paraplegici. Le esposizioni cinofile sono un mondo a se, cerchiamo di saperne di più con l'aiuto di un allevatore che ha calcato i ring di tutto il mondo con i suoi meravigliosi Schnauzer medi di color pepe e sale,  si tratta di Alessandro Schmid, titolare dell'allevamento  "Amor di Schnauzer". Ecco che cosa ci ha raccontato:

Entrare nel mondo delle esposizioni

Accedere al mondo delle esposizioni è estremamente semplice, basta avere un cane di razza, essere in possesso del suo pedigree e, nel caso la razza in questione lo richieda, provvedere nei giusti tempi alla toelettatura del soggetto, Bisognerà ovviamente avere una ottima cura delle condizioni fisiche e di comportamento del proprio cane. Consiglio ai neofiti di frequentare i diversi expo prima di cimentarsi di persona sul ring, sarà molto utile per partire con il piede giusto.

martedì 22 dicembre 2015

FESTE 2015 IN SICUREZZA PER I VOSTRI ANIMALI DOMESTICI

Le feste di fine anno non sono solitamete 'una gioia' per i nostri animali domestici, facciamo attenzione alla loro sicurezza.

Cani e gatti in sicurezza per le Feste 2015
PUBBLICITÀ
Per molte persone le feste di fine anno sono un momento di allegria, ma per i vostri animali questo può essere un periodo pericoloso. Le decorazioni sparse per la casa, l'albero e le sue luci, le candele accese, i cibi un po' speciali diventano tentazioni fortissime per un cane o per un gatto. Di seguito troverete alcuni suggerimenti su come mantenere al sicuro i vostri amici durante questo momento gioioso, partendo dall'albero di Natale. Il vostro splendido abete natalizio non merita di finire sul pavimento dopo che avete passato tanto tempo a decorarlo: vi consigliamo di  fissarlo alla parete o al soffitto in modo che i vostri animali non possano farlo cadere. Non mettere sull'albero decorazioni contenenti cibo come palline di cioccolato o casette di marzapane, sarebbero una provocazione irresistibile per loro. 

martedì 24 novembre 2015

CHIEDI AL TUO CANE SE E' FELICE .... FALLO CON ROSITA CELENTANO LIVE

Mercoledì 2 dicembre
Rosita Celentano e Angelo Vaira in “Chiedimi se sono felice LIVE”:
L’evento talk show dedicato alla felicità, anche attraverso il comportamento degli animali

‘Chiedimi se sono felice’, il programma di Radio 24 di ROSITA CELENTANO e ANGELO VAIRA, dedicato al mondo visto dalla prospettiva del cane, diventa una serata speciale in compagnia di tanti ospiti. Mercoledì 2 dicembre dalle ore 20.30, presso l’auditorium del Gruppo 24 ORE a Milano, in Via Monte Rosa 91.
Sponsor dell’evento sarà MONGE , leader nella produzione di cibo naturale per cani e gatti, da sempre attento a garantire il benessere alimentare degli animali investendo ogni giorno su professionalità, ricerca e qualità dei prodotti e pertanto vicino per sensibilità e valori alle tematiche del programma in onda su Radio 24 ogni domenica alle 12.00.
Attraverso video, immagini e testimonianze di quattro ospiti esperti di psicologia, antropologia e comportamento e addestramento degli animali i conduttori cercheranno di comprendere meglio insieme agli ascoltatori il significato della felicità per l’uomo.

Si inizia con l’intervento dello psicologo e psicoterapeuta Andrea Fianco,vicepresidente della società italiana di Psicologia positiva che spiegherà cosa sono la felicità e la psicologia positiva nell’uomo e sarà il ponte tra uomo ed etologia. A seguire un focus sulla cultura matriarcale a cura dell’antropologa Morena Luciani Russo che racconterà come questa fosse molto più pacifica e legata alla “cultura animale”.
Successivamente interverranno Andrea Contri, un ingegnere esperto di animali e telepatia, e Padre Guidoalberto Bormolini, esperto di vegetarianesimo e del rapporto uomo animale, che parlerà del rapporto tra i Santi e gli animali e approfondiràl’aspetto più spirituale.
I posti sono limitati, per partecipare all’evento è necessario compilare il form al link  http://old.radio24.ilsole24ore.com/eventi/chiedimi-se-sono-felice/pages/scheda_accredito.php!

Chiedimi se sono felice Live - Mercoledì 2 dicembre ore 20:30 - Auditorium Gruppo 24 ORE, Via Monte Rosa 91.


Chiedimi se sono felice è il programma radiofonico di Radio 24 che racconta il mondo attraverso gli occhi del cane e la "saggezza degli animali". Quali collegamenti ci sono fra il nostro comportamento, il nostro mondo emotivo e quello del cane? Prendendo spunto da temi di attualità, psicologia e notizie del giorno il dog coach Angelo Vaira e Rosita Celentano accompagnano gli ascoltatori fra gag, risate, approfondimenti e qualche lacrima di commozione lungo il sentiero che conduce dritto al cuore degli amici a 4 zampe.

giovedì 19 novembre 2015

Pescara, al via il corso di formazione per proprietari di cani: aperte le iscrizioni

Pescara, al via il corso di formazione per proprietari di cani: aperte le iscrizioni

+

FONTE da http://www.cityrumors.it/
Pescara. Corso di formazione per proprietari o futuri proprietari di cani organizzati nei Comuni che fanno parte della Asl di Pescara, a cui è possibile iscriversi recandosi presso l’Ufficio Veterinario presente nei vari distretti sanitari, oppure scaricando la domanda dal sito canile.ausl.pe.it; la domanda andrà compilata in tutte le sue parti e inviata tramite fax al n. 0859898850, unitamente alla ricevuta del versamento di 20 euro per l’iscrizione al corso.
Tre gli incontri previsti per il corso di formazione che si svolgono il sabato, dalle ore 16:00 alle ore 19:00, al termine del quale è previsto il rilascio del patentino.
Le date e le sedi dei corsi saranno comunicate agli iscritti con congruo anticipo.
I vantaggi connessi con le operazioni di realizzazione del corso base portano ad evitare errori di comunicazione e migliorare i rapporti tra la società e gli animali da affezione.