lunedì 20 febbraio 2017

CULTURA DA CANI. CALMARE IL CANE

Image
Image
CULTURA DA CANI con la collaborazione del Centro Cinofilo Europeo asd-aps
  CALMARE IL CANE
Una giornata dedicata alla calma: per
entrare in relazione, condividere le emozioni
ed ottenere la tranquillità con il nostro
amico a quattro zampe.
Domenica 2 aprile 2017 presso il “Mast” di Rho. 
Image
Con ALDO LA SPINA, Educatore e Specialista Rieducazione APNEC, Direttore
Centro di Formazione Pet Format Net, Addestratore Cani allerta medica e
ricerca oncologica, autore di “Come calmare il cane”
E con STEFANO FUSI, giornalista pubblicista, consulente di comunicazione,
autore e divulgatore di ecologia e terapie naturali.
 
Una giornata all’insegna della calma, Aldo La Spina, autore del libro “Come calmare il
cane”, offrirà spunti di riflessione, presenterà indicazioni pratiche e soluzioni operative
valide nella maggior parte dei casi.
L’approccio utilizzato è messo a punto in anni di
studio e di esperienza, ci saranno esercizi di simulazione (per mettersi nei peli del cane
ed immedesimarsi in lui) e pratiche utili a trasmettergli chiari messaggi fondati su
emozioni positive.

Per informazioni ed iscrizioni contattateci !!!!
                        ECCO GLI ULTIMI LIBRI DI ALDO LA SPINA 
Image

sabato 11 febbraio 2017

In arrivo la mutua per i nostri cani e gatti

Di una mutua per cani e gatti si sentiva il bisogno da molto tempo, infatti l'argomento è stato spesso portato alla ribalta dai padroni di animali che lamentavano l'eccessivo costo delle prestazioni veterinarie per i loro pet. La questione è dunque della massima importanza visto che gli interventi più comuni di chirurgia veterinaria superano quasi sempre i 500 Euro e a tariffa cambia in base alla taglia dell'animale.
Molte famiglie si sono trovate in grave difficoltà nell'affrontare le spese mediche dei loro animali malati e hanno dovuto fare delle scelte difficili e dolorose come, ad esempio, non curare la patologia del cane e sperare che non il povero animale non abbia a soffrire. Il fatto che dal mese di marzo sia attiva la #Mias (mutua per gli animali) aiuta a risolvere una buona parte del problema. Naturalmente occorrerà verificare con attenzione quali prestazioni siano comprese nei 120 Euro/annuo che l'iscrizione alla mutua comporta.

Quindici milioni di cani e gatti in famiglia

Ciò che per ora è noto è il fatto che i proprietari di cani che sono esenti dal ticket sanitario potranno godere di uno sconto del 50% sul costo della polizza Mias e che l'assistenza che la polizza fornisce comprende cure dalla nascita del cane alla morte, compresa la cremazione eseguita in modo etico. Claudio Andrea La Rosa, presidente della Mias ha fatto sapere che gli animali presenti nelle case degli italiani sono circa 15 milioni e che le famiglie che quindi potrebbero essere interessate alla mutua, sono il 55% delle famiglie del nostro Paese.

martedì 11 ottobre 2016

Nuova terribile fatwa dell'ISIS: sterminate tutti i gatti


L'editto vieta la presenza di gatti nelle case islamiche e ne vieta anche l'allevamento.







Un nuovo terribile editto è stato emesso dal comitato centrale dello Stato Islamico del gruppo terroristico #Isis, e risulta essere nella piena tradizione violenta e crudele che caratterizza ogni sua azione. La fatwa fa divieto assoluto di ospitare gatti in tutte le case dello Stato e da il via ad uno sterminio di massa dei poveri felini a partire dalla città di Mosul. 
I musulmani residenti hanno avuto indicazioni precise da parte del califfato: il divieto assoluto di non opporsi alla ricerca degli animali da parte dei militari che hanno il compito di passare casa per casa  con l'ordine tassativo di catturare i gatti e di ucciderli.

Una crudeltà inutile

Il motivo di tanta inusitata crudeltà sta scritto nell'editto: i gatti sarebbero animali che contrasterebbero le credenze Jihadiste e ostacolerebbero con la loro presenza la loro ideologia. Oltre alla requisizione di tutti i gatti domestici, l'Isis ha proibito l'allevamento e la cura per questo tipo di felino in ogni città e luogo del califfato.

venerdì 16 settembre 2016

Scacciamoli, ecco la proposta di legge

CACCIA
Scacciamoli, ecco la proposta di legge
A settembre è ripartita la caccia. E’ ripartito il massacro di animali. Presentata da Radicali Italiani la proposta di legge “Scacciamoli” per intervenire su sicurezza, ambiente e rispetto del diritto europeo. Gaia Animali & Ambiente è tra le associazioni aderenti e che la promuovono. Controlli sul tasso alcolemico dei cacciatori, divieto di ingresso nelle proprietà private, messa al bando delle munizioni al piombo, divieto di caccia con la nebbia e nelle aree protette di interesse comunitario, raddoppio delle distanze minime di sicurezza da case e strade. Sono questi i principali contenuti della proposta di legge.
Leggi l'articolo

Giornata della microchippatura gratuita

CHIPPA-DAY
Giornata della microchippatura gratuita
All’interno dell’allegra sfilata cani simpatia di domenica 18 a Milano sarà possibile far microchipparegratuitamente il proprio cane e iscriverlo all’anagrafe canina (se non lo è ancora). Sarà presente uno“stand - angolo di chippatura" e di informazione dei veterinari della ATS della città metropolitana di Milano (ex Asl). I veterinari daranno vita al“Chippa-Day”, giornata della microchippatura gratuita, e forniranno informazioni sull’importanza dell’anagrafe e informazioni veterinarie generali.
Leggi l'articolo
 
GIUSTIZIA PER ANGELO
Questa famiglia non avrà tregua...
Blitz della Guardia Forestalenell’allevamento del padre di 2 dei 4 che Gaia ha denunciato per aver torturato e ucciso il cane Angelo a Sangineto, in Calabria. Il blitz è avvenuto dopo numerose segnalazioni per maltrattamento di animali da parte di cittadini del luogo e associazioni. "Buon" sangue non mente, purtroppo...Servono peneesemplari! E servono anche fortissimi percorsi di rieducazione, a partire dai genitori. Questo tipo di "sub-cultura" va sradicata alla base!
Leggi l'articolo

Sfilata Cani Simpatia a Milano

DOMENICA 18
Sfilata Cani Simpatia a Milano
Domenica 18 Milano diventa capitale del Cane Simpatia: arriva la 26a edizione del Raduno Cani Simpatia nella splendida cornice delParco Forlanini (entrata Via Taverna)! Una giornata in allegria, assieme al proprio pet. Questo è il “succo” della sfilata canina aperta a tutti organizzata da Diamoci La Zampa e Gaia Animali & Ambiente. Tutti i partecipanti riceveranno l’attestato di partecipazione, i ricchiomaggi messi a disposizione da Husse (azienda di prodotti per l'alimentazione e l'igiene del cane:www.husse.it), e potranno partecipare alle attività e ai giochi col proprio cane ed avere consigli per un corretto rapporto col proprio quattrozampe da parte dei consulenti cinofili, e tanto altro. Tutti invitati, ci si diverte!

giovedì 15 settembre 2016

Uccidevano i cuccioli in un secchio, ora a processo


Viterbo: inizia il processo contro il canile privato che annegava i cuccioli appena nati



L'orribile pratica era frequente e solo la denuncia di due cingalesi che lavoravano nella struttura ha permesso di arrivare al processo.Probabilmente un video tanto cruento non è mai stato proiettato in un'aula di tribunale. Il filmato è alla base di un processo iniziato ieri 13 settembre a Viterbo a conclusione di una indagine giudiziaria iniziata quattro anni or sono sulla morte di numerosi #cuccioli di cane avvenuta per annegamento. 
















Imputata per uccisione, maltrattamento e sevizia su animali è Anna Maria Fontana, la titolare del canile privato Fontana di Viterbo. Davanti al giudice Giacomo Autizi e al pubblico ministero Barbara Santi, compariranno anche un agente del Corpo Forestale, presente al momento del sequestro della struttura, e Loredana Pronio, la presidente dell’associazione FederFida che nel marzo 2012 presentò denuncia in Procura, dopo essere stata allertata da due volontarie della sua associazione.

Una pratica orribile

Una svolta nell'inchiesta in corso da tempo è stata la testimonianza dei due lavoratori cingalesi del canile privato che erano incaricati di "fare il lavoro sporco", ovvero sopprimere decine e decine di cuccioli in modo barbaro e crudele: i due prendevano i poveri animali appena venuti alla luce, li immergevano interamente in