venerdì 16 settembre 2016

Scacciamoli, ecco la proposta di legge

CACCIA
Scacciamoli, ecco la proposta di legge
A settembre è ripartita la caccia. E’ ripartito il massacro di animali. Presentata da Radicali Italiani la proposta di legge “Scacciamoli” per intervenire su sicurezza, ambiente e rispetto del diritto europeo. Gaia Animali & Ambiente è tra le associazioni aderenti e che la promuovono. Controlli sul tasso alcolemico dei cacciatori, divieto di ingresso nelle proprietà private, messa al bando delle munizioni al piombo, divieto di caccia con la nebbia e nelle aree protette di interesse comunitario, raddoppio delle distanze minime di sicurezza da case e strade. Sono questi i principali contenuti della proposta di legge.
Leggi l'articolo

Giornata della microchippatura gratuita

CHIPPA-DAY
Giornata della microchippatura gratuita
All’interno dell’allegra sfilata cani simpatia di domenica 18 a Milano sarà possibile far microchipparegratuitamente il proprio cane e iscriverlo all’anagrafe canina (se non lo è ancora). Sarà presente uno“stand - angolo di chippatura" e di informazione dei veterinari della ATS della città metropolitana di Milano (ex Asl). I veterinari daranno vita al“Chippa-Day”, giornata della microchippatura gratuita, e forniranno informazioni sull’importanza dell’anagrafe e informazioni veterinarie generali.
Leggi l'articolo
 
GIUSTIZIA PER ANGELO
Questa famiglia non avrà tregua...
Blitz della Guardia Forestalenell’allevamento del padre di 2 dei 4 che Gaia ha denunciato per aver torturato e ucciso il cane Angelo a Sangineto, in Calabria. Il blitz è avvenuto dopo numerose segnalazioni per maltrattamento di animali da parte di cittadini del luogo e associazioni. "Buon" sangue non mente, purtroppo...Servono peneesemplari! E servono anche fortissimi percorsi di rieducazione, a partire dai genitori. Questo tipo di "sub-cultura" va sradicata alla base!
Leggi l'articolo

Sfilata Cani Simpatia a Milano

DOMENICA 18
Sfilata Cani Simpatia a Milano
Domenica 18 Milano diventa capitale del Cane Simpatia: arriva la 26a edizione del Raduno Cani Simpatia nella splendida cornice delParco Forlanini (entrata Via Taverna)! Una giornata in allegria, assieme al proprio pet. Questo è il “succo” della sfilata canina aperta a tutti organizzata da Diamoci La Zampa e Gaia Animali & Ambiente. Tutti i partecipanti riceveranno l’attestato di partecipazione, i ricchiomaggi messi a disposizione da Husse (azienda di prodotti per l'alimentazione e l'igiene del cane:www.husse.it), e potranno partecipare alle attività e ai giochi col proprio cane ed avere consigli per un corretto rapporto col proprio quattrozampe da parte dei consulenti cinofili, e tanto altro. Tutti invitati, ci si diverte!

giovedì 15 settembre 2016

Uccidevano i cuccioli in un secchio, ora a processo


Viterbo: inizia il processo contro il canile privato che annegava i cuccioli appena nati



L'orribile pratica era frequente e solo la denuncia di due cingalesi che lavoravano nella struttura ha permesso di arrivare al processo.Probabilmente un video tanto cruento non è mai stato proiettato in un'aula di tribunale. Il filmato è alla base di un processo iniziato ieri 13 settembre a Viterbo a conclusione di una indagine giudiziaria iniziata quattro anni or sono sulla morte di numerosi #cuccioli di cane avvenuta per annegamento. 
















Imputata per uccisione, maltrattamento e sevizia su animali è Anna Maria Fontana, la titolare del canile privato Fontana di Viterbo. Davanti al giudice Giacomo Autizi e al pubblico ministero Barbara Santi, compariranno anche un agente del Corpo Forestale, presente al momento del sequestro della struttura, e Loredana Pronio, la presidente dell’associazione FederFida che nel marzo 2012 presentò denuncia in Procura, dopo essere stata allertata da due volontarie della sua associazione.

Una pratica orribile

Una svolta nell'inchiesta in corso da tempo è stata la testimonianza dei due lavoratori cingalesi del canile privato che erano incaricati di "fare il lavoro sporco", ovvero sopprimere decine e decine di cuccioli in modo barbaro e crudele: i due prendevano i poveri animali appena venuti alla luce, li immergevano interamente in 

giovedì 26 maggio 2016

A Milano un cimitero per gli animali

Li amiamo infinitamente, non vorremmo mai separarci da loro, ma purtroppo anche i nostri amici (cani o gatti che siano) sono soggetti alla crudele legge della natura, così dopo essere stati i nostri compagni di vita per molti anni, ci lasciano per sempre.
Quello che proviamo quando i nostri amici se ne vanno è un dolore immenso, un dolore che chi non ha mai avuto animali in famiglia, non può nemmeno immaginare.
Ci sentiamo improvvisamente soli, non sappiamo se i nostri amici abbiano una sorta di paradiso dove andare e se anche loro si sentano perduti tanto quanto lo siamo noi.
La verità è che ci manca un luogo dove poter ritrovare il nostro piccolo amico, dove mettere una sua foto e potergli ancora parlare.

Un cimitero solo per loro


Finalmente qualcuno ci è venuto incontro con una iniziativa di grande sensibilità e civiltà: a Milano, nel settembre del 2015 è stato realizzato un progetto bellissimo, un cimitero per animali chiamato “Il fido custode”.
Si tratta del primo cimitero per animali da affezione di Milano ed è stato creato nel Parco Sud Milano, tra il Parco di Trenno e il Bosco in Città su un'area di 50.000 mq, di cui per ora ne sono recintati solo 5000. In quest'area trovano posto piccole lapidi con le foto degli amici che ci hanno lasciato e tante parole d'amore e di riconoscenza a loro dedicate.
Il cimitero è ancora in via di completamento ed è accessibile ai proprietari degli animali dalle 10 alle 13 di ogni sabato e domenica, ma con l'andare del tempo è prevista una apertura continuata che consenta di essere vicini ai nostri amici animali ogni volta che se ne sente la necessità.

Possibile anche la cremazione

Recentemente “Il fido custode” ha provveduto anche ad attivare un servizio di cremazione con il riaffido delle ceneri, in modo da venire incontro a chi preferisce tenere la piccola urna dell'animale in casa.
Inutile dire che questa iniziativa, sostenuta anche dal Comune di Milano e dalla Asl, ha incontrato immediatamente il favore di molti proprietari di animali: sono infatti 200 le piccole lapidi ospitate nel cimitero. I costi sono molto contenuti: per una sepoltura si parte da 230 euro e per la cremazione 250 euro.
Visitando questo luogo di assoluta tranquillità, si percepisce quanto sia importante il ruolo degli animali nella vita di ognuno di noi e quanto rispetto e amore meritino queste creature che riempiono la nostra esistenza di amore puro e incondizionato.
Trovate “Il Fido Custode” Cimitero per animali d'affezione anche su FB.

ATTENZIONE: SE SFORTUNATAMENTE DOVRESTE AVER NECESSITA' DI DARE UNA SEPOLTURA AL VOSTRO AMICO CHE VI HA LASCIATO, RICORDATE CHE GRAZIE AD UNA CONVENZIONE CON IL FIDO CUSTODE, APR-ITALIA.ORG VI FARA' AVERE UN BUONO SCONTO, IL BONO SARA' NOMINATIVO E RILASCIATO DA NOI SU VOSTRA RICHIESTA, SCRIVETECI

lunedì 21 marzo 2016

BABESIOSI: ALLARME IN INGHILTERRA PER I CANI

La babesiosi è sbarcata nel Regno Unito dal continente americano dove è presente endemicamente: la sua diffusione e la sua pericolosità destano molta preoccupazione tra i veterinari inglesi.
L'allarme per una possibile epidemia di babesiosi è stato diramato, in questi giorni, visto l'esito, quasi sempre mortale, della malattia per i cani che la contraggono. 
In alcune contee inglesi ad est di Londra, sono stati infatti riscontrati alcuni casi di babesiosi con esito mortale per due cani dopo grandi sofferenze.

Le cause della malattia

La babesiosi, conosciuta anche come piroplasmosi,  è causata da un parassita monocellulare trasmesso dalle zecche, insetti che, proprio in questo periodo, cominciano ad infestare i prati e le aree verdi.
Alcuni comuni inglesi hanno provveduto a disegnare una mappa dei luoghi vietati ai cani perchè infestati dalle zecche e lo hanno fatto in notevole anticipo sul calendario primaverile. Solitamente la profilassi contro le zecche viene iniziata ad aprile e si protrae fino ad ottobre. 

Come si manifesta la babesiosi

La babesiosi, può manifestarsi in formi lievi e acute; nelle forma più grave, provoca negli animali infettati una fortissima anemia con febbre alta e ittero. In questa forma l'esito è, purtroppo, letale.

mercoledì 3 febbraio 2016

CHI HA RIDOTTO PALLA IN QUESTO STATO

Palla, vittima di una crudeltà terribile, sta meglio e su FB è già popolarissima.



La storia di Palla, una giovane Pitbull, la cui razza inizialmente non era stata identificata a causa delle sue fattezze, è una di quelle vicende che strappano il cuore. La piccola è stata ritrovata in Sardegna mentre cercava disperatamente di mangiare un po' di mangime per i polli. Per lei era difficile anche questo, perché aveva il collo stretto in un laccio di nylon, così stretto da aver superato lo strato di pelle ed averla quasi decapitata.

Il permanere in questo stato per diverso tempo ha prodotto nella piccola cagnolina una ipertrofia della testa, facendola diventare enorme rispetto al suo corpo magrissimo a causa della denutrizione

                        

I suoi salvatori

I veterinari della Clinica Duemari di Oristano, in Sardegna, hanno recuperato Palla e l'hanno presa in cura; il nome glielo hanno dato proprio loro guardando la sua testa. I medici le hanno prestato le prime cure, provvedendo a toglierle il laccio di nylon che era penetrato profondamente nel collo e impediva il normale flusso del sangue, con il conseguente rigonfiamento della testa e del muso.

Nessuno sa di più sulla piccola Palla: per lei, la buona notizia è che ora è molto amata. Il centro veterinario ha postato su Facebook alcuni filmati per mostrare ai suoi numerosissimi fans i miglioramenti che si registrano giorno per giorno.